• 17 Aprile 2024
  • News
  • by Emanuela Crosetti
  • 201
  • 0

Oltre 300 studenti hanno partecipato a un progetto educativo sul termalismo, con lezioni interattive e visite guidate alle terme di Abano e Montegrotto

Il Centro Studi Termali Pietro d’Abano, con il sostegno del Comune di Abano Terme e la collaborazione degli insegnanti locali, ha recentemente concluso un progetto educativo sul termalismo, coinvolgendo oltre 330 alunni delle scuole elementari e medie della zona. Grazie a questa lungimirante iniziativa, gli alunni delle classi quarte delle scuole elementari e delle classi terze della scuola secondaria di primo grado hanno così avuto l’opportunità di essere protagonisti di un approccio allo studio del tutto innovativo assistendo, direttamente sul posto, al ciclo completo dell’acqua termale, inclusa l’interessante esplorazione delle proprietà terapeutiche dei fanghi.

A far loro da guida durante il percorso didattico sono stati il direttore scientifico del Centro Fabrizio Caldara e Serena Simonetto. Questi incontri ed esperienze interattive hanno permesso ai giovani studenti di scoprire non solo la scienza dietro il termalismo ma anche il suo impatto storico e culturale su tutto il territorio circostante. La parte pratica del progetto ha inoltre incluso visite guidate in cinque noti hotel termali della regione: il Quisisana Hotel Terme & Beauty Farm, il Grand Hotel Terme & Spa di Montegrotto, il Terme Venezia, il Gazzella Bianca e l’Atlantic Terme Natural Spa & Hotel, dove gli studenti hanno concretizzato il loro processo di apprendimento immergendo le mani nel fango e osservando le bioglee.

A mettere nero su bianco i risultati e feedback assolutamente positivi sono stati i questionari compilati dagli insegnanti, il 95% dei quali ha lodato la competenza degli esperti coinvolti e circa l’80% ha espresso il desiderio di ripetere l’esperienza. Tutti dati che riflettono l’efficacia di un approccio educativo in grado di combinare perfettamente teoria e pratica, arricchendo l’esperienza di apprendimento degli studenti e rafforzando il loro legame con il patrimonio locale. Un impegno verso il futuro del termalismo reso possibile proprio grazie al Centro Studi Termali Pietro d’Abano, attivo dal 1981, che continua a svolgere un ruolo chiave nella promozione e nella ricerca nel settore, collaborando strettamente con il servizio sanitario e le associazioni albergatrici locali per valorizzare e innovare le pratiche termali nella regione.

(Fonte: Nordest24.it)

Tags:

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *