• 20 Febbraio 2024
  • News
  • by Emanuela Crosetti
  • 441
  • 0

Il Comune di Valdieri ricerca proposte per la realizzazione e gestione del futuro centro termale, glamping incluso per uno sviluppo turistico del territorio

Se ne parla ormai da 15 anni e finalmente, in questi giorni, il comune di Valdieri ha pubblicato un avviso esplorativo per accogliere e vagliare proposte di iniziativa privata di Partenariato Pubblico Privato per l’affidamento in concessione della realizzazione e gestione del futuro nuovo centro termale. “Abbiamo fatto di tutto per velocizzare le pratiche – spiega il sindaco Guido Giordana – attraverso incontri con la Regione e il Politecnico. Ci auguriamo di trovare qualcuno che voglia investire in valle per lo sviluppo turistico di tutto il territorio”.

Innanzitutto l’acqua termale c’è. Ed è il punto di partenza fondamentale. Il Comune, infatti, ha da poco concluso le campagne di ricerca della risorsa nel sottosuolo, realizzando pozzi esplorativi ed ottenendo la certificazione dell’acqua termale, sorgente che potrà essere utilizzata per la gestione del nuovo stabilimento.

L’Accordo di Programma per lo sviluppo turistico termale, invece, era stato firmato dal Comune di Valdieri nel 2009 con la Regione Piemonte, la Provincia di Cuneo e la Comunità Montana delle valli Gesso e Vermenagna. Recentemente la Regione ha approvato l’aggiornamento dello studio di fattibilità, rinnovando la durata dell’accordo di programma per ulteriori 2 anni e confermando il finanziamento di 3 milioni di euro.

Il progetto prevede la realizzazione di un nuovo complesso termale, di una struttura turistico ricettiva e delle opere di urbanizzazione necessarie a garantire la viabilità pubblica di accesso. A tal proposito, sono state anche avviate le consultazioni con i proprietari privati dei terreni interessati, invitandoli alla stipula della convenzione attuativa e alla sottoscrizione dell’atto costitutivo del Consorzio Obbligatorio per l’attuazione del PIP, Piano per Insediamenti Produttivi.

L’area d’intervento, a ridosso del centro abitato di Valdieri, a 775 metri di altitudine, si disloca su una superficie complessiva pari a 55.776 metri quadri. Si tratta di una zona pianeggiante compresa tra la strada di Santa Croce e la provinciale 22, attualmente destinata ad uso agricolo e libera da edificazioni. Il centro termale sarà dotato di piscine coperte e scoperte, spazi a servizio dei visitatori e aree relax, oltre ad una struttura turistico ricettiva, di tipo alberghiero o all’aperto, quest’ultimo caso pensato come Glamping (campeggio glamour), più vicina a quel turismo outdoor che caratterizza la Valle Gesso. Il progetto prevede inoltre la realizzazione delle aree attrezzate per servizi pubblici, da cedersi gratuitamente al Comune.

(Fonte: TargatoCn)

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *